Ehi! Non mi piace quello che scrivi!

Questo blog può contenere testi a tema DI SATIRA o di semplice CRITICA COSTRUTTIVA CON DELLE PROVE PALPABILI. Tutti quelli che hanno in bocca "diffamazione" possono stare fuori alla porta. Grazie!

mercoledì 29 giugno 2011

Orpo GDR: Le Psicologie (Parte 2)

Orpola! E' di nuovo il turno dei nostri cari, teneri Giochi Di Ruolo dove possiamo destreggiarci in quel che più desideriamo. Siete pronti a partire un'altra volta in queste lande dove ogni vostro sogno diviene realtà e quelli che osano ostacolarvi vengono tramortiti da immani ammontare di dolore e forza?

Questo posto è vostro solamente se siete master o più in alto. Spiacente.

Dunque siamo di nuovo alle psicologie dei giocatori di gioco di ruolo. Se c'è una psicologia che è BONARIA se siete attualmente dei gestori, è il giocatore "Tuttofare indesiderato". Vi spiego subito. Diciamo che siete da un certo tempo online su d'un GDR e lo gestite, oppure siete in una Gilda ma siete ancora sguarniti. 
D'un tratto arriva un tizio e si offre di prendere in carico tutto il lavoro mancante: Grafica, testo, insomma le cose più essenziali per iniziare.
E cosa vorrà mai in cambio sto tipo?
Lui vi dirà: Niente!

 Spy 'round here!

Diciamoci la verità. Solo il 2% delle persone esistenti al mondo fanno qualcosa solo per fare un lavoro che nessuno ha fatto per dovere. Quel che in realtà vogliono è sempre qualche tipo di premio morale, se non addirittura di posizione alta all'interno d'una Gilda o in oggetti nell'inventario e di grande valore. Se questo non viene fatto, abbandonerà il GDR - o peggio - inizierà a lamentarsi direttamente con voi per l'incapacità con cui sfruttate le sue creazioni. 
Sono stato in ben cinque GDR dove questa cosa s'è ripetuta.
E' ovvio che non si vuole mettere la cosa in chiaro per non apparire in un certo senso..avidi, ma suvvia, meglio essere onesti.
D'altro canto, quest'elemento fa una coppia disastrosa con il "Sapientone di turno".
Praticamente esiste in ogni GDR, sia cartaceo che online: si tratta d'una persona che conosce a menadito le leggi della fisica e della relatività e soprattutto del regolamento del gioco di ruolo stesso, così da usarlo a proprio vantaggio. Inoltre si confida nell'enorme intelligenza del suo personaggio e di sè stesso per evitare ogni guaio in gioco.

Possiamo benissimo stamparcelo mentalmente così, un esempio del genere.

Ora vi starete chiedendo "Ma non hanno niente di meglio da fare tutto il giorno?" ehi, qua si parla di un NERD al livello del sottoscritto (io sono peggio) e quindi il GDR è nel suo sangue, come una specie di stampo nel DNA. Non ci si può sfuggire, prima o poi si manifesta. 
Quindi potete immaginare quanto quest'elemento possa essere fastidioso. Per ogni cosa che fa un Master, ne trova il buco logico, facendolo praticamente impazzire e facendosi sbattere fuori. Quando invece il master è lui, non avete scampo. Vi ritroverete a giocare a SAW per tutto il tempo. 

Tira un dado da D100. Se fai 50, ci lasci una gamba. Se fai 10, muori. Se fai 100, muori DUE VOLTE. Questo perché non hai risolto l'indovinello delle tre conchigliette.

 Ed inoltre sarà un antagonista fisso per il tuttofare indesiderato. State sicuri, assisterete a scontri che nemmeno due gatti sono capaci d'inscenare. 
Ma è finita tutto qui? Certo, abbiamo le psicologie più classiche: Abbiamo il Powerplayer ad esempio.
No, il Powerplayer non è un giocatore superpotente, anzi! E' un giocatore che si crede potente senza esserlo per statistica. Ad esempio, un Powerplayer si crede così -


Quando in realtà sono così:

Questo parlando sempre nel concetto di GDR, non c'ho la pretesa di vederli da dietro lo schermo.
Alla fine, in un modo o in un altro vengono sempre sbattuti fuori dal gioco. 
E cosa dire dei cacciatori di quest?
Anche se questi sembrano essere del tutto normali non lo sono affatto. In un Gioco di Ruolo molto frequentato online vi capiterà infatti di trovare questi tipi che dopo una faticosa avventura o appena usciti da una caduta di draghi abbattuti da una serie di coraggiosi folletti inventori che per poco non li schiacciavano in tante frittatine di bosco - tutto quello che vi aspettate da quest'unico tizio è andare a riposare in qualche taverna.
E invece no. Lo troverete, instantaneamente e a miglia di distanza dell'accaduto, a buttarsi a testa rasata nella prossima avventura!
Anche se in molti GDR questa cosa è buona e passata, in altri è severamente vietato e ristretto a rinforzatissime regole di tempi di percorrenza. Ma non credete che non ci provino ogni singola volta.
 Questo naturalmente non rientra negli RPG grafici di massa.
Quelli sono fatti per succhiar via la vostra vita
Ci sono natuaralmente i Troll, che vengono solamente per disturbare e divertirsi nel farlo (trololol) e chi entra solo cercando il piacere sessuale nel GDR (I ninfomani) Questo genere si spiega da sè, e spesso è una combinazione delle psicologie dette da prima con l'eccezione che fanno solamente i Gigolò a forza: Quello che dovete fare con loro sono solamente giocate sessuali, o altrimenti s'offendono (E dico sul serio, s'offende il giocatore. Quindi siate gentili: fatevi fottere.
Queste sono le psicologie di Giocatori semplici che mi vengono in mente. Ovvio, ci sono i giocatori normali, ma non sono interessanti come questi vero? 
Mercoledì prossimo parlerò (finalmente!) dei capi gilda. E magari i Master, adesso sono davvero distrutto dal sonno e devo andare!


Un coniglino carino è ottimo per la buonanotte!
Buonanotte!

domenica 26 giugno 2011

Io ed i Videogiochi: Grand Theft Auto

Avete passato una buona domenica? Io discreta. Però ho avuto una bella partita in Team Fortress 2 e Champions online. Team Fortress 2 è anche diventato gratis per tutti. Avete capito bene, gratis! Annatevelo a pijare, che fate una cosa buona per voi e per le vostre abilità di sparatutto creativo!
Nel frattempo che scarica, se volete, parlerò ancora dei videogiochi che ho avuto in passato. Stavolta vi parlerò d'un altro titolo mooolto ben riconoscibile.

Si, insomma, forse da qualche parte l'avrete sentito.

Trovato anche questo in una collezione Twilight, fu uno dei tanti titoli che ho giocato per lungo tempo. Credo che sapete bene cosa bisogna fare in questo gioco: tante di quelle delinquenterie che i ladri di "mamma ho perso l'aereo" starebbero a guardare completamente sorpresi per quante cose sono possibili fare in una sola giornata.
Questo mondo? E' tutto tuo.

Quando ho iniziato per la prima volta il gioco non sapevo affatto cosa fare. Non ne avevo la minima idea, e nemmeno che potevo far partire il gioco in italiano (Invece l'avevo fatto partire in inglese) con tanta pazienza, mi avvicino ad un passante e gli do un pugno.
Proprio così, voi come iniziate la giornata? Bevendo il caffèlatte? 

Ed ecco a voi il significato di "Hadoken"
Ovvero "Buongiorno"
Scherzi a parte, pensavo che al tempo quella fosse la mossa per mettere la chiave dell'auto nella serratura. Perché nel gioco iniziavi con un'auto appunto di fronte a te. Alla fine ho capito che quello era un pugno e che per entrare in una macchina bisognava premere il tasto preciso.
E indovinate cosa combinai subito dopo?

FREAKIN' EXPLOSIONS EVERYWHERE!
Potete dirlo forte, anzi fortissimo. Questo era un gioco con una pericolosissima combinazione per il mio divertimento, ovvero 1)Armi  2)Libertà di movimento 3)Roba da rompere.
E non potete immaginare a quante auto facevo esplodere alla volta. Una volta c'erano tante carcasse in giro per le strade che sembrava fosse caduta un atomica, ma in realtà c'ero solo io con un mitragliatore, un lanciarazzi ed un vicolo nel quale mi rifugiavo.
Una cosa piuttosto peculiaria? Che i poliziotti non entravano mai all'interno del parco. Esatto, era un "trucco" molto popolare allora, e se entravi nel parco e ci restavi dopo un po' di tempo eri bell'e pulito.

Vorranno evitare Fail si vede..
E naturalmente potevi rubare auto, compiere missioni, avere tante armi e vendere le auto, potevi rubare bus e treni. Un gioco più aperto di così non m'era capitato prima d'allora, e per tutte le cacchiarole del pianeta terra, non ho mai completato la prima città!
Nel gioco c'erano infatti circa 3-4 città, ma arrivai a visitarle tutte solo quando iniziai a comprare le riviste con tanto di Cheat da introdurre. 
E questo teoricamente è tutto da questo gioco e dalle esperienze che ho avuto, e c'è da dire che anche questo capitò sotto la grande tempesta delle controversie sulla violenza nei videogiochi. Nonostante ciò, non ho voglia di far saltare in aria intere torme di persone.

Solo le loro auto.


YEEEEEEEEEEEHAAAAAAW!

No, scherzo. Non sarei mai capace.

 Detto questo, vi auguro la buonanotte ed un bel sitino da visitare:
http://dailybunny.org/ - Conigli a volontà! ..non guardatemi male, posterò qualcosa di meglio la prossima volta!

venerdì 24 giugno 2011

Cronache dell'internauta : PayToClick, PayToRage. (Pt3)

E' un venerdi di fine Giugno. Sense decide di aggiornare il Blog con il suo argomento attuale che sta continuando. PayToClick, PayToRage!

RAAAAAAGEEEEEEEEEEEEEEE

Ok, allora abbiamo parlato dei PTC ed abbiamo parlato dei "Programmi banner" stasera vi parlerò d'un altro metodo di guadagno modello "Paperon De Paperoni in 5 minuti". 
I giochi.

Cosa? In questo momento mi starete guardando come se avessi detto qualcosa di decisamente fuori luogo "Giochi e guadagni?!" 
Certo! Ma...beh, parlando d'una cosa per volta. Ci sono effettivamente giochi nel quale puoi convertire la valuta in-game in soldi reali. C'è ad esempio Dungeons&Treasures.
Dungeons&Treasures è un gioco di labirinti con livelli con una grafica che un bambino in Photoshop ti sa fare meglio ed è pieno di trabocchetti che ti portano alla rabbia più assoluta.
Oh, insomma, diciamocela chiaramente e guardate questo:

BUUU DOLCETTO O SCHERZETTO?

 Questo vi comprova tutta la qualità del sito. Ci sono diversi concorsini nel quale potete partecipare, anche!
Ora vi starete chiedendo come funziona la conversione. Prima di tutto iniziate spogli come il tizio nel banner. Dovete guadagnare oro per convertirli in crediti DT che a sua volta possono essere convertiti in Euro. Come potete immaginare il rateo è molto basso e bisogna guadagnare molto oro. Se non pagate niente (Sì, ovviamente si paga per cose aggiuntive!) potete visitare solo un labirinto al giorno ed una volta completato è come un osso spolpato. Ah, e puoi morire solo tre volte. Dopodichè bisogna aspettare il giorno dopo.
Vuoi armi migliori? Paga. Vuoi più oro? Paga. Vuoi avere più labirinti? PAGA.

 PAGA!

Arriviamo al dunque: Quanto paga alla fin fine? La mia esperienza è stata la seguente. Due personaggi giocati ogni sera (Sì, uso un pc a parte per i referral, in questo gioco ne hai tipo il 50% di percentuale). Alla fine del mese il mio personaggio principale aveva 200.000 pezzi d'oro in mano senza che io abbia speso nulla se non in armi aggiuntive ed armature.
Ah sì, vi ho detto che ogni mese tutto viene resettato? Yup! Livello 1, e senza armi, dopo che avete tanto faticato per ottenere un cavaliere senza macchia e senza paura.
Alla fin fine, 1 punto DT equivale a 0.70 euro (Sì, il gioco è francese, quindi va ad euro grazie a Dio) e quando ho convertito i 200.000 pezzi d'oro mi sono trovato con...

...

Ecco a voi un mese buttato al vento. 
Il gioco aveva un certo sapore di "Trash/economico" che mi davano molti giochi Shareware per Windows 3.11, ma d'altro canto quelli erano ben meglio di questo schifo. 
Volete più oro? Referrals! 
Il meccanismo è sempre lo stesso, si nota?
Si nota. E anche benissimo.

Dei giochi che potrei dirvi esiste anche Anno 1777. Anno 1777 è un gioco molto singolare: Vi fa rivivere il mercato degli schiavi, potete mettere le vostre tasse, esagerare con il razzismo e vendere i vostri amici al miglior offerente perché vi ha rotto le scatole del loro moralismo.

E' dire abbastanza?

OMG TEH INTERNET

Direi di sì. E come tutto il resto, tanta gente = tanti soldi. Poca gente = Sono affari vostri e fate giusto quel poco spicciolo alla volta.
Ma mica è finita qui! Internet riserba altre interessanti vie di guadagno per voi...NOT. 

Per il momento vi do la buonanotte e al prossimo venerdì per quest'argomento. Domenica si parla di Videogiochi!

Buonanotte!

mercoledì 22 giugno 2011

Orpo GDR: Le Psicologie (Parte 1 e mezzo)

Woah, molto, molto tardi.
Sto scrivendo ad un orario praticamente molto tardo, fortunatamente non avrò conseguenze.
Spero.

JEEZ OK OK ERA SOLO UNA MEZZ'ORA!
 E poi stavo giocando a Champions online, manneggia, è così difficile!

Ma chissene, continuiamo il nostro argomento della psicologia da GDR. Parlando dei giocatori semplici e dei Capo Gilda (No, non dei Master, avevo sbagliato la "scaletta" l'altra volta). Visto che purtroppo non ho molto tempo a disposizione parlerò un po' della psicologia del giocatore semplice in altri suoi tratti.

Abbiamo visto "L'ultimo dei Mohicani" e "Quello del polo" oltre al guerriero più guerriero del guerriero non si può. E se cercassimo qualcuno di diverso? Benissimo. Certo che lo possiamo trovare! 
Potete sentire or ora la sua voce:

"Sono un tipo tanto sensibile che piange guardando un gattino che miagola, amo tutto il mondo e tutti quelli attorno a me e sono un cuore del tutto puro e argenteo"

Cosa? 
Sì, anche loro trovano un posto in un GDR. Stiamo prendendo un "Edward" di Twilight con meno 100% di palle (E sinceramente, non ne ha già parecchio da sè originariamente). Nel gioco non avrà nessun'altro scopo se non sconfiggere un cattivo semplicemente inciampando su qualche filo e rovesciandogli addosso qualcosa che gli farà sicuramente tanto male.

L'equivalente di Puffo Vanitoso.

Generalmente il loro Background è simile a questi, che si possono mischiare con il loro comportamento e psicologia: "La mia famiglia mi ha stancato, erano egoisti, quindi li ho mandati a quel paese" oppure "Che ci faccio qui? Cosa volete da me? Mi hanno mandato in vacanza qui, è un bel posto questo?" Insomma, il tipo che ti fa l'idiozia ed è intricatamente capriccioso. Nel GDR, però, diventa una calamita per l'altro sesso.
No, non vi sto prendendo per i fondelli. Siete quelli indifesi, pavidi, e che fa glitter attorno a sè? 
Allora suderete ferormoni per le ragazze. Garantito.

 BLING BLING. E siete pronti per essere in coppia. Per 14 volte di fila.
(No, seriamente, vi aspettavate di nuovo Edward?)

Le loro professioni spesso arrivano ad essere il semplice effemminato come l'inventivo genio incompreso di qualche campo come meccanica od elettronica. Ma in genere finiscono sempre per autolesionarsi per qualche cosa morale non meglio identificata.
Qualcuno di voi dirà sicuramente "Ehi Sense, guarda che ci sono tizi come quello di Iron Man che non mi pare certo un tipo come appena descritto da te"
Certo che no, ma qui parlo di GDR. Decisamente sono pochi quelli che hanno un comportamento come il caro e ubriaco Stark. 

Um...ripensandoci...

 E con questo concludo il piccolo, piccolissimo aggiornamento di questa sera. Mi scuso ma purtroppo questo Mercoledì non ho potuto fare molto. Vi prometto di rimediare con un argomento ben più polposo mercoledì prossimo! 
Nel frattempo, buonanotte!

domenica 19 giugno 2011

Io ed i Videogiochi: WolfQuest (Demo, Episodio 1)

E sapete cosa vi aspettaaaaa oggi veroooo?

Il risotto con le ERBETTE.
No, oggi come ben sapete si parla di nuovo di Io ed i Videogiochi! Stavolta farò un balzo decisamente più in avanti, mooolto più in avanti: Vi parlerò infatti d'un gioco che è attualmente uscito nel 2008 (Completo, nel 2007 la demo) e completamente gratis. Cominciando all'inizio d'una passione..
Anni fa, ero un semplice lupo all'interno d'un Gioco Di Ruolo (di cui parlerò, state tranquilli) e quindi ogni cosa che concerneva i lupi mi attiravano l'attenzione al 100%. Al giorno d'oggi i lupi mi picciono comunque, ma non ci salto attorno come allora.
Quindi logicamente quando venni a sapere che esisteva un gioco dove potevi essere parte d'un branco in un mondo in 3D con partite di caccia multiplayer non mi tenevo nella pelle: Quel gioco dovevo scaricarlo.

FUCKING WOLVES!!!
Nell'Ottobre del 2007 doveva uscire la Demo in un giorno preciso. E pensate: Io aspettai dalla mezzanotte, ed avevo l'ISDN allora. 70 Mega di Demo aspettava solo me...e all'una di notte iniziai a scaricare. Solo verso molto, ma molto, MA MOLTO più tardi il Download si completò.
Erano le due di notte.
Naturalmente non lo provai subito, andai direttamente a dormire. Che, mi prendete per ora che vado a dormire alle tre passate di notte? Ma andiamo. 
La mattina dopo, d'un fresco mattino, provai il gioco. Cominciando dalla modalità Singola, la Multiplayer non era disponibile nella Demo. Ovviamente mi feci un lupo con il nome del lupo del GDR che frequentavo: Shadowolf.
Volete sapere che cosa incontrai?

Arf?
Avete capito bene: IL NULLA!
Il gioco vi buttava attualmente a girare e a vivere qualche esperienza al minimo, con qualche caccia e magari la ricerca di qualche lupo vostro amico con il quale potete magari cercare d'accoppiarvi. Anche se non è possibile completare più missioni dato che è una demo.
Cominciamo così alla caccia: Obbligatoriamente vi trovate a cacciare lepri perchè qualunque Alce è capace di uccidervi ALL'INSTANTE. Il gioco inoltre è completamente imbilanciato: E' possibile creare un lupo con tutte le abilità al massimo (Sì, si divide in qualcosa come Forza, Stamina e Velocità) facendo sbucare fuori un SUPERLUPO, ed inoltre c'era un Bug pazzescamente comico.
Avete idea quando un lupo corre? Ecco. Il gioco è basato su un numero di cicli d'animazione a seconda di quanto la vostra abilità "Velocità" sia alta. Ebbene: Al massimo di quella abilità il vostro lupo si muove così velocemente che a momenti potrebbe prendere fuoco alle zampe per come si agita!

TA TA TAAA TA TA TA TA TAAAAAAA.

Oh, e non posso certo dimenticare che se trovate una carcassa potete cliccare diverse volte su di esso per mangiarne le carni e consumarlo in POCHISSIMO TEMPO. Come dissi allora "Quel lupo ha un aspirapolvere da 9000W nello stomaco!". Si vedevano carcasse consumarsi e sgonfiarsi in tempi netti di due secondi. Si poteva morire senza spiegazione e saltando si poteva recuperare stamina. Wow, non sapevo che i lupi erano delle bestie così incredibili! E qua si parla d'un gioco educativo!
Esatto, lo scopo iniziale di WolfQuest è sempre stato di mostrare la Reale vita dei lupi all'interno del Yellowstone park. Non sapevo che laggiù succedessero cose così assurde!
Inoltre è possibile volare fuori dalla mappa.
Inoltre è possibile ficcarsi in un masso e rimanerci intrappolato dentro.
Inoltre è...è...QUANTI CA*** DI BUG C'ERANO? Mi viene il rage solo a cercare di ricordarne due!

Ma alla fine, nel 2008 sbucò fuori il primo episodio di Wolfquest con tanto di funzione Multiplayer.
Come potete ben immaginare, con un inizio così disastroso:

BACK OFF YOU BUM
Potevate trovarvi una compagna o un compagno nel Single Player. Oh, vi ho detto che gli scontri tra altri lupi sono in specie di duelli fra battute? Ma le battute sono così stupide che non si capiscono minimamente. "Sono amico! TU COGLIONE! Territorio mio, uga uga! Vattene via! E' mio! Vattene via! E' m...posso solo dire la stessa cosa in due modi diversi? FANTASTICO!" Finalmente inclusero altri animali come l'orso Grizzly e l'alce più-forte-del-normale. Grazie tante WolfQuest, non potevo morire solamente per colpa d'un Alce NORMALE. Grazie davvero.
Inoltre,il Grizzly era invisibile ed era capace di teletrasportarsi.
Avete letto benissimo: Lo danneggiavate un po' (Se ci riuscivate, perchè un suo colpo equivaleva alla morte immediata) e spariva nell'aria. Era un Grizzly santificato da Winnie Pooh!

Grazie Santo Pooh, per le tue benedizioni.
Inoltre il Multiplayer laggava pazzescamente. Ma in fondo avevo un ISDN. Molte volte però nemmeno mi diceva che avevo perso la connessione: Il mio gioco diventava praticamente di colpo individuale e capitavano cose inaspettate.  Come se questo gioco fosse prevedibile in qualche modo. Era possibile anche trovare un angolo della mappa con più di cinquanta conigli in giro.
Da far venire un trauma.
Ah, comunque nel primo episodio avevano riparato in parte il difetto dei superlupi e qualche bug sparso, ma quelli dove morivi di colpo ed altri c'erano ancora. 
Quel che voglio dire alla fine è: Che cosa doveva avere d'educativo? Cosa dimostrava della vita dei lupi? Basialmente si capivano tante cose, ma lupi capaci di vivere anche senza bere per secoli (Sì, la demo e il primo episodio erano senza acqua nei fiumi) o che erano sbilanciati in tutto, rendeva semplicemente la cosa assurda e senza far capire quel che era reale.

Andate a vedervi Balto II, che è meglio.
Ora di questo gioco c'è il secondo episodio, ma ne parlerò un'altra volta. Magari non domenica prossima, ma semplicemente un'altra volta.
Nel frattempo, buonanotte e divertitevi su questo sito: http://www.downornot.com - Un piccolo sito per controllare se un sito è veramente online o offline!

Buonanotte e sogni d'oro!

venerdì 17 giugno 2011

Cronache dell'internauta : PayToClick, PayToRage. (Pt2)

E' Venerdì 17!
Oh Yeah!

Il giorno in cui i gatti neri ti possono mettere fifa pura.

Così come l'altro venerdì, dopo che sarete usciti dai Bunker antiatomici, vi parlerò di alcuni episodi personali e sistemi di guadagno online che vi mantengono appesi ai loro sistemi e vi pagano molto difficilmente o rendendo voi delle macchinette rompiscatole e alla fine - cosa che può succedere - scappano con il vostro denaro guadagnato con il sudore.
Fortunatamente non succede a tutti, ed è così che racconto d'un programma che fa tutto automaticamente.
Yep, guadagnate automaticamente, non c'è bisogno (Almeno non obbligatoriamente) che clicchiate a muzzo pubblicità, e il guadagno è completamente automatizzato. Lasciate acceso il Pc ed i dintini scorreranno liberaramente nelle vostre tasche!

Ma cosa mi dici maaaaaaaaaaaai!

E questa è più o meno il preconcetto di 20dollars2surf. Cos'è 20dollars2surf? E' una Surf Bar. Un Surf Bar è letteralmente una barra che si piazza da qualche parte nel vostro schermo e vi visualizza pubblicità incessamente. Alcune (come questa) vi visualizza anche pubblicità in mezzo allo schermo. Ora, vi direte "Ok, lo sopporterò"
Preparati a sopportare questo programma per ben...10 mesi prima di venir pagato!
Vi spiego: Praticamente questo SurfBar ha un minimo di "paghetta" di 20 dollari (come nel titolo, duh!) i dollari si convertono dai punti che guadagnate. C'è un limite mensile, e questo equivale a 10.000 punti che sono esattamente 2 dollari. Volete di più? cominciate a trovarvi dei referrals. DI NUOVO.
Perfino il vostro cucciolo ne sta avendo abbastanza.

Ma, voi vi direte "Sono anche loro fermi al limite di 10.000, quindi.." .. già. Avete circa 1000 punti per referral. Se loro fanno 10.000 naturalmente. Quindi questi 20 dollari sono un traguardo ben lontano.
Ah, sempre non comprate un 20$ Pass.
Di nuovo. Cos'è un 20$ Pass? E' un codice speciale che vi da la possibilità d'ottenere una quantità di punti pari ad altri referrals attivi. In poche parole, così come vi rende soprannominati il Super Referral. 
Ma non sperate d'ottenere molto: spesso otterrete solo 6000 punti.
I 20$ Pass li potete ottenere in diversi modi: Pagando (Oh no, ancora?), ottenerli in premio da qualche parte, o faticando come un cane per un mese o due per ottenerne uno.

Quindi, di nuovo, ecco a voi un servizio che vi terrà attaccati, guadagnandoci un idiozia di dollari in pubblicità e rimanendo nella giusta speranza che vi scocciate prima di raggiungere i 20 e mollare tutto.

Ancora ad aspettare il tuo ventone? PECCATO!

 Dunque, eccovi un altro esempio del "guadagno" che potete avere dalla rete. Il segreto è sempre, sempre, avere una stragrande maggioranza di referrals e quindi l'essere odiato da un tumolo di gente che ha preso la vostra stessa via. Gli stessi programmi "automatici" usano lo stesso meccanismo, quindi è inutile parlarne: d'altra parte vi posso parlare di CashGopher. CashGopher a differenza dei SurfBar è un programma che semplicemente osserva (Ps: spia) il traffico web che fate, quindi i siti e tutto quanto. Lo fanno per uno studio individuale e venite pagati per questo.
Oh, naturalmente se guardate gli stessi siti ogni giorno vi paga di meno.
Oh, il minimo di paghetta è sui 15 dollari.
Oh, e vi ho detto che per chi è fuori dagli stati uniti c'è un guadagno netto di 0.00057 microcentesimi d'euro per un traffico internet abbastanza intenso? Yup! 50 centesimi in un mese, non è fantastico? E i Referrals durano un mesetto e bon, finita la storia.

Ho perso fiducia di chi dice d'aver fiducia nel prossimo! Bwa!


Questa è stata la mia esperienza, e Venerdì prossimo ve ne parlerò ancora!
Nel frattempo, Buonanotte e a Domenica!

mercoledì 15 giugno 2011

Orpo GDR: Le Psicologie (Parte 1)

Oggi siamo ad una data importante.
Ma è Mercoledì, ovvio! Ed è tardi come sempre ma che importa? Sono qui con voi e sempre con voi a postare questa nuova pagina del Blog!
Adesso, come ben sapete, parlerò di GDR. Gioco Di Ruolo come già vi è stato spiegato da prima, se non vi è ancora chiaro chiamate il 555-555-551.

Forse diventerò cabarettista.

Incentriamoci dunque nel nostro argomento. Nell'ambiente dei GDR è logico trovare vari tipi di Psicologie ed aspetti, il problema è che qui - se avete seguito le regole furry - la cosa  si divide in:

-Semplice giocatore 
-Capo Gilda
-Master
-Admin & Gestori

Inizieremo dal semplice giocatore in questa parte de "Le Psicologie".
Ora, iniziamo con un piccolo tratto. Diciamo che siete in un gioco di ruolo Fantasy, dove esistono magie..draghi e incredbili evoluzioni d'entità circense. In chi mettereste i panni? In un Mago? In un guerriero?

In ogni caso, in ogni singolo caso, farete incontro ad un incredibile caso d'originalità di background. Cos'è il Background? Semplice, è la storia del vostro personaggio PRIMA dell'arrivo nel qualsiasi luogo o mondo sia in cui è basato il GDR.
Ed è facile trovare grandi esempi d'originalità. Specifico: L'originalità sta nel come s'imposta un personaggio nel gioco. Possono esistere MILLE storie UGUALI ma solo una decina la sanno svolgere bene nel comportamento e nella scrittura.

Quindi, seguiamone subito uno: 

"Sono nato in un villaggio che è stato poi distrutto da un orda di *razza pericolosissima* la mia famiglia è stata uccisa dagli stessi ed io ho un GRANDE ODIO PER QUELLA RAZZA"

Diciamocelo. E se si trattassero di Ewok? 
Lo sapevo che erano animaletti MOLTO pericolosi!

Avete appena incontrato il "Tizio ultimo dei Mohicani" per farla breve dove viveva è stato distrutto da una chissà quale tipo d'entità, ed odia profontamente chi ha distrutto il luogo dove vive. Visto che c'è, fa crepare interamente la famiglia nella storia senza pensarci due volte e se vuole ci ficca il fratellino o la sorellina scomparsa e qualche insalatura di vecchio nonno fantasma e/o maledizione di famiglia.
L'ultimo dei Mohicani è facile che sia un Guerriero o un Mago, la razza non importa - può essere anche un Hobbit con una sete di sangue per orchi per quel che riguarda il suo passato.

"Mi scusi, ha visto passare di qui un orco? Dobbiamo ucciderlo a sangue freddo"
Sono facili ad avere comportamenti comunque da tenebroso: un sì debole misto di compassione per chi ha avuto lo stesso destino (Più di 10.000 disgraziati, credetemi, questa storia è usata così tanto che non immaginate) ma un'instabilità mentale dovuta alla HURRR distruzione della sua vita passata.
Questa storia si confa così ad un comportamento che è definito "Quello del Polo"

Ora vi spiego di cosa si tratta.
Quando vedrete un "Quello del Polo" state sicuri che scriverà il termine "Glaciale" circa 5 volte in una singola frase. 
Un esempio: "Ulisse cammina glacialmente osservando in modo glaciale e muovendo freddamente i propri occhi glaciali verso nuove vie di conquista"

Ho usato freddamente perchè un altro glaciale m'avrebbe portato all'estinzione delle uniche cellule cerebrali ancora funzionanti nel mio cervello. 
Dunque, questo è il tipo che avete dinanzi:

 Esatto!

Un frigido pupazzo di neve!
Inoltre, persone così sanno avere benissimo la figura di quello al quale schizza l'idea in testa di ficcarvi il candelabro in gola perchè...così se la sentiva! Insomma, in una storia così, la maggior parte sono solo carne da macello pronta a darvi una buona mazzata in testa perchè amano un sacco l'azione.
E tu sei il loro bersaglio.

Giusto per coronare questa parte, ve ne spiego un'altra:

"Sono un ex-soldato con le scatole di titanio che nemmeno Leonida è riuscito a sfondare con un calcio, io ho avuto Sparta. A letto."

Questo è invece un tipo che, per farla breve, si pittura così:
Ha bisogno di compensare qualcosa che deve nascondere molto bene.
Le cambiali.
Questo tpo invece si può mescolare con il primo Background che vi ho spiegato per crearne una storia ancora più tragicomica, perchè ragazzo mio, non riesci ad avere un tratto di vita che sia OK eh?
Mettendo da parte il fatto che comunque in ogni GDR non puoi iniziare sparato a quel modo tutto bardato (e ci mancherebbe) questo è un personaggio che è per forza guerriero dalla nascita, è nato già con la cotta di maglia indossata ed i suoi genitori erano qualcosa di mostruoso, stile King Kong con Konga Konga, perchè non riesco a pensare creature giganti femminili della stessa razza del povero gorilla che ha dovuto mettere sulla terra tale ossessionata macchina tritacarne.
Come giocattoli ha avuto solo punte di freccia e spade in puro acciaio INOX, e come amici ha avuto soltando quei rimasugli della battaglie che gli mollavano di fronte per dirgli "Senti figliolo, non mi va di cucinare spezzatino stasera, fattelo tu".
Rambo tremerebbe di fronte ad un tale tronfio.
Di risate.

La real traspordizione è, difatti, questa.

Mettendola chiara questo personaggio non penserebbe due volte a smontare una cassa a suon di pugni invece che cercarne una chiave, anche se molte volte esigerà d'essere più intelligente di  Sherlock Holmes se messo sotto le giuste occasioni. 
Causando le ire di Master e giocatori compagni di gioco.
Detto questo, e non aggiungo nient'altro che è tardissimo: Avrete altri esempi di psicologia, di giocatori semplici e poi di Master, mercoledì prossimo!

Buonanotte!

domenica 12 giugno 2011

Io ed i Videogiochi: Creatures 2

Era una domenica.
Sì, dico era perchè sto postando dopo la mezzanotte!

L'ho rifatto di nuovo! Oh no! Qualcuno mi fermi! Posto sempre il giorno dopo! AARGHH!

Scherzi a parte, oggi è il turno dei videogiochi. Ed oggi è ovvio che vi parli d'un gioco che avete visto nei primi post di questo Blog. 
Qualche manciata d'anni fa, leggendo la rivista che compravo prima di TGM (Giochi per il mio computer) scorsi subito il titolo d'un gioco. Creatures 2. La recensione ne parlava abbastanza bene, la grafica sembrava carina e...e..

AAAAAAAAAWWWWWW!!

Per farla breve:  Come vidi una delle creature disponibili (in tutto 3 ma li potevi combinare) rimasi ovviamente ipnotizzato e ne volevo una copia tutta per me.
Eh, stammi bene! Tormentai mio padre (come ogni volta) per avere una benedetta copia di Creatures 2. Inutile dire che lui c'ha anche provato, ma spesso i rifornitori lo guardavano straniti ed uno perfino disse "Oh abbiamo anche il 3! Ma fra un mesetto!"
Ci pensate che lo aspettai, quel mesetto? Naturalmente fu una nisba completa.
Quella volta andai veramente su tutte le furie di bambino del mondo.

"Come sarebbe a dire che non ce l'hanno? Ma..."

Che ci crediate o no, questo problema me lo risolse la pirateria.
Dove nessun venditore specializzato (C.T.O compresa al quale si telefonò al tempo) era riuscito, un pirata con bandana, accento napoletano e 126 scassata mi servì immediatamente quel che volevo. C'era anche Half-Life quel giorno, ma vendettero tutte le copie.
Ora mettiamola chiara..quando presi in mano quel CD con la locandina di Creatures 2 ero un bimbo che non voleva più nulla dalla vita.


Nemmeno un amaro lucano.

Così installai il gioco.
E mi ritrovai nella confusione più completa per i prossimi giorni a venire.
Vi spiego immediatamente! Il gioco si basava su un vero e proprio calcolo biologico di qualsiasi aspetto che davi alla creatura. Neuroni, proteine, pressione sanguigna, e così via.
Io ero un bimbo. Appunto che queste cose non me l'immaginavo nel gioco, anzi, mi catturò le faccine carine dei Norn e nient'altro. 
Iniziamo a schiudere un Norn, quelle bella creaturina dalle basette bionde, nell'incubatrice.
Ottimo, ecco che esce.
Complimenti! Ed ora che si fa?
Ovviamente si cerca di dare da mangiare al Norn. Il Norn non mangia.


Avete capito bene! Il Norn appena nato non voleva saperne di mangiare! Ovvio, voi direte: Come sa che è un cibo buono? Ma io che ne sapevo d'altro canto? Pensavo fosse un enorme tamagotchi formato finestra di Windows!
Così per giorni mi ritrovai dei Norns che crepavano di fame o per altri motivi (Annegamento, ad esempio, vista che la tana era sotto il livello del mare..esatto!). Gli mettevi del formaggio sotto il muso mentre morivano di fame. MACCHE'! 
Creatures 2 divenne così uno strumento sadico di tortura almeno finchè uno dei miei Norn non arrivò così lontano da trovare una parte della scatola medica. (Il gioco era pieno d'accessori, comprese medicine, che però ottenevi portando i Norns in giro)
E con quella la siringa di cibo liquido.
Avete letto benissimo. Incapace d'imparare ai Norn come si mangiava (Ed un vocabolario adatto: I Norn sono capaci d'imparare un intero vocabolario anche a VOSTRI termini) l'imbottivo di cibo liquido così smettevano di frignare che avevano fame.
Arriva la pappa!

Questo fino a quando non trovai la fantastica invenzione chiamata Internet e tutto ciò che ne circondava. Infatti, come già vi raccontai, scaricai i miei primi oggetti da lì. E trovai anche un trucco per rendere intelligenti i Norn dalla nascita (!!) e comandare mezzo mondo come se fossi UN DIO.
Guardate, pesciolini! Ora che ne dite se vi faccio apparire uno squalo?

Tecnicamente Creatures 2 mi divenne una sorta di Black and White, ovvero un gioco dove sei un Dio. Creai creature, creai CAOS, e me ne stancai.
Esattamente, ho fatto la figura del dio che tutto ha fatto, e poi s'è semplicemente scassato le scatole.
Cominciai così a sperimentare biologicamente con i Norn (Cosa che avrei dovuto fare dall'INIZIO) compreso anche il tentare di combinarli con pipistrelli o farfalle (A mò di scienziato pazzo) cosa ottenevo?

Che il Norn spariva e la farfalla no.
In poche parole, iniziai ad uccidere Norn in esperimenti da scienziato pazzo e con chimici imbottiti a destra e manca. 
Imparai in fretta che come Biologo e come persona al quale dare lo scopo di far accoppiare i Norn e creare una nuova popolazione (Lo scopo del gioco, attualmente, anche se ben sottinteso) ero decisamente una schiappa. Per accontentare le mie delusioni, però, iniziai a far volare in BMW i miei Norn e ad incastrarli da qualche parte nel cielo, facendoli morire (che novità) di fame perchè mi era impossibile tirarli giù.
D'altro canto ottenni che un Norn morto viaggiasse senza mai fermarsi da destra a sinistra per il mondo, esistendo sempre. Come morto e come vivo.

Di certo non poteva lamentarsi!

 In breve, Creatures 2 era un bel progetto. Dare alla gente uno strumento biologico con il quale creare magari sul serio nuove vite basate su rapporti di biologia vera. Sembra che dovrà uscire il quarto (dopo anni di silenzio) che magari è stato anche presentato all'E3 di quest'anno.
Del resto, il risultato che è stato ottenuto da me era un gigantesco mondo di follia pura 24 su 24, con auto volanti, creature nutrite a siringate o incrociate tramite macchinari folli disintegratori, senza togliere comunque il fatto che riempivo di roba che non doveva esserci anche in pozze d'acqua (Squali! SQUALI!!) 
C'era solo una creatura che attualmente si ribellò al mio dominio, e non ho mai - e poi mai - catturato e messo al torchio.

Un coniglio.


Non vi sto predendo in giro! Attualmente nel Wikia di Creatures (Sì, esiste) c'è scritto che molti non l'hanno VISTO PER NIENTE! Io lo vedevo sempre all'ultimo, ed in qualche modo aveva un senso di percepire il mouse in arrivo, perchè di colpo si buttava nel terreno.
Ed io non l'ho mai preso. 
E mai incrociato.
Mai catturato in vita mia.

Stupido coniglio...

Insomma, questa è stata la mia esperienza con Creatures 2! Non parliamone del terzo: E' stata una cosa che decisamente fu corta e dolorosa. Ne descriverò comunque qualche pezzo in futuro.
Nel frattempo, buonanotte! E godetevi questo sito: http://www.starringthecomputer.com/features.php 
Praticamente si tratta d'un sito che vi fa vedere tutte le voltre che un PC ha fatto comparsa in un film. Curiosità Nerd, alla mano!