Ehi! Non mi piace quello che scrivi!

Questo blog può contenere testi a tema DI SATIRA o di semplice CRITICA COSTRUTTIVA CON DELLE PROVE PALPABILI. Tutti quelli che hanno in bocca "diffamazione" possono stare fuori alla porta. Grazie!

giovedì 7 maggio 2015

Io ed i Videogiochi: Mass Effect 3

E finalmente.
Finalmente ci siamo arrivati.
Finalmente si parla di Mass Fucking Effect 3.

Era qualcosa a cui tutti diamo un'occhiata.

Siamo sinceri. Potevo magari adattare il mio vecchio portatile con la sua strozzatissima scheda video per magari farlo girare, ma il terzo è un titolo che completa un lungo cerchio durato anni. Dovevo prepararmi, e con prepararmi intendo mettere giù un Asus ROG. Dopo molto tempo, impegni, soldi regalati, due anni di risparmi e lavoretti...ecco che giunge bello bello il G751JY. Ne parlerò più un là (Perché in fondo l'argomento è "Ciò che ho avuto" non quel che ho ora) perché adesso è il momento della star di quest'argomento. Shepard. Oh, il mio caro Shepard. 
Cominciamo col dire che dovete, e dovete proprio per sentirvelo più appagante, giocare prima ai precedenti due titoli. Tutte le scelte vengono di nuovo prese in considerazione, anche dal primo, per poter creare situazioni ed anche altro nel terzo. 

Gli asteroidi? Non sono colpa tua, MA CHI PUO' GARANTIRLO?

Spoiler che ti spoilera: si parlerà di tante faccende compresi i finali, perciò consideratevi SPOILERATI!
Inoltre, questa pagina è stata scritta pezzo per pezzo per problemi di tempo, perciò potrei aver perso qualcosa per la strada.

Il gioco inizia in una maniera meno drastica del secondo, ma non comunque meno allarmante: se non siete morti voi, adesso ti crepano interi pianeti. I razziatori sono arrivati ed hanno deciso di premere forte la loro sigaretta accesa sul tuo naso, distruggendo immediatamente luoghi e persone della terra intorno a te. Promettendo anche con il loro "UUAAOROOGH!" che faranno lo stesso in tanti altri pianeti. Perché è così che rollano in giro, baby!
Non ci rimane altra scelta dunque se non combattere quel che possiamo e quindi scappare via a bordo della nostra cara ed adorata Normandy. Da qui, una serie di sorprese: lo Zio Misterioso ha deciso di mandarci a quel paese e la nostra necessità di fare in modo di raccogliere quante più risorse di guerra possibili, tutti in vari modi.
Possiamo recuperare risorse di guerra andando in giro con la nostra astronave a raccogliere robe sui pianeti..il quale posso dirvi, hanno reso la scansione dei pianeti estremamente comoda, se non fosse che se i razziatori vi verranno a bruciare il culo di tanto in tanto. Non potete combatterli: dovete solo fuggire e per resettare il tutto dovete completare una missione oppure fare il tutto al volo. E' un po' una scocciatura, ma si può sopravvivere.

Sempre che sopportiate il versaccio che fanno ogni volta.

Quindi ci ritroveremo perpetuamente a combattere contro Cerberus, le forze dei razziatori e qualche eventuale testa di tango che c'ha fatto girare troppo le scatole. Incontreremo un sacco di vecchie conoscenze provenienti dai precedenti titoli, anche se non necessariamente tutti saranno dei compagni di squadra perenni. La cosa buona però è che questi contribuiscono a darci risorse di guerra, il che nella lunga gittata aiuta sempre. Le nostre decisioni influiscono parecchio anche nell'efficacia che hanno queste risorse, aumentandole o diminuendole. Allo stesso modo, se abbiamo fatto alcune precise scelte nel primo e nel secondo Mass Effect, riceveremo risorse di guerra. Qui viene racchiusa una bella magia su come questi salvataggi sono un intera vita di gioco che finalmente da il frutto d'ogni seme, anche nella quantità di situazioni presentate nel gioco.
Le missioni sono in buon numero e soddisfacenti. Ci sono sempre quelle principali, quelle secondarie, e le tipiche fetch-quest per aiutare la gente. Il modo in cui l'armamentario è stato organizzato in questo titolo m'è piaciuto anche, necessariamente parlando le armi speciali ci sono ma vanno collocate in maniera differente. Ma ci sono. Inoltre quelle pesanti in tutto sono presenti in alcuni livelli e possiamo raccoglierle per far saltare molta più gente di quanto già riusciamo a fare!

Dalla parte mia, ho un debole per lo Spitfire!

Il sistema di gioco l'ho trovato ben agevolato, forse un po' scomodo per il mio modo di fare, dato che continuavo a gettarmi in copertura senza attualmente volerlo. Tuttavia, vi sono molte più decisioni istantanee come Renegate e Paragon, e credetemi che quei punti vi servono. Quindi se vi capita di farlo, fatelo. Sempre che non sia una scelta Renegate esagerata e volete battere per il Paragon, naturalmente. Io ho fatto la cosa come me la sono sentita: Ho sparato ad Udina, ed ho menato un cazzotto al Quarian. Dalla mia non ho fatto tante altre cose, ma le mie scelte Renegate ci sono state! 
Niente esplorazioni nemmeno in questo Mass Effect...ma i livelli sono piuttosto giganteschi. Più delle volte mi sono perso in giro, ma per fortuna non c'ho perso molto tempo in frustrazione, cercando magari quel singolo bottone da premere. E poi si può sempre premere un tasto per farsi dire dal gioco dove andare. 
Ho preso l'edizione deluxe del gioco comunque, con tanto di missione e personaggio bonus in aggiunta. Il punto è che il gioco ha anche altre espansioni che non vengono incluse immediatamente (Dai, EA / Bioware, è uscito da così tanto tempo 'sto gioco!) perciò ho dovuto comprarli a parte. Le DLC che contano sono Omega, Leviathan e Citadel.
Prendete le DLC. Vi aiuteranno un casino a rispettare di più il gioco e ad aumentarne l'esperienza, oltre che ad aggiungere altre risorse di guerra.

Oh, e avete anche una GALASSIA da curare!

E non ci fermiamo qui: sapete che c'è anche la Galassia in guerra? Si tratta d'un altra parte di Mass Effect 3 che ci permette di dirigere alcune operazioni per migliorare gli aspetti della guerra in varie zone. E' stato prima di tutto introdotto per Smartphone e Tablets in una forma Free to play (Urghh!) perciò potete immaginare che la cosa ha avuto reazioni un po' miste. Del resto, ora è disponibile online, gratis, e con il massimo effetto per ogni attacco senza ulteriori sprechi. TUTTAVIA, l'App per Smartphone e Tablet aveva anche altre funzioni, ora purtroppo assenti da questa forma online e gratis. Non si può avere tutto dalla vita suppongo.

Non è esattamente una parte strategicamente impegnativa ma è comunque un aggiunta che da qualche senso d'immersione - una cosa che in Mass Effect gioca un ruolo primario - e ci permette di ricevere anche un bonus di maggiorazione sulle risorse di guerra. Che ripeto, ci servono fino all'ultimo pizzico. Ah, e lo sapete che c'è una modalità Multiplayer dove possiamo avere la possibilità d'ottenere nuove risorse di guerra e un pezzettino (ino) di finale extra? 

Questo gioco non solo v'incoraggia a sviluppare tutta la galassia, ma anche ad uscire fuori dal guscio e divertirvi (Se vogliamo) con altri giocatori. Thumbs up.

E se l'esperienza principale non basta...

...ci sono naturalmente le DLC che vi ho già consigliato. Sono tutte decenti, la migliore è Citadel senza alcun dubbio anche se può non piacere a quelli che reputano Mass Effect un gioco tutto serio e niente battute da fumetto. Parlando in parole un po' meno brevi:

In Omega vi ritrovate spalla a spalla con Aria T'Loak (Denominata da me "Granculo T'Loak") nel riprendere possesso del luogo più rosso, fuorilegge e smargiasso della galassia. C'è qualche sorpresa ed un paio di combattimenti molto tosti, ma fa piacere visitare un luogo così tetro e allo stesso tempo urbano di tanto in tanto. Un po' prevedibile per certi aspetti, ma apprezzabile.

In Leviatano scoprite che i razziatori temono un...qualcosa che dovete trovare. Ha una parte investigativa, anche se un po' cruda, e qualche parte con delle esperienze nuove (anche se non aggiunge molto al gameplay). Profondo, forte, e aggiunge molto all'esperienza del gioco per più motivi, fra i quali i ragionamenti che si possono fare sull'intero universo della storia e le conseguenze delle nostre scelte.

Ed infine parliamo di Citadel, ovvero Cittadella. In questa DLC, avete un appartamento che vi viene ceduto da Anderson, quel magnifico che tanto vi vuole bene: casa sua non solo è piena di dettagli sulla sua vita, ma presto vi ritroverete con tutti i vostri compagni che vogliono far festa, rilassarsi ed in tutto e per tutto organizzare un mitico Party. E c'è anche una bellissima missione ficcata nel mezzo con qualche tratto d'originalità, premesso che tutti i personaggi diventano un po' troppo...macchinette da battute così per caso, la DLC è esageratamente divertente. Se fanno un Mass Effect tutto così, ci metto la firma. 
Oh, e poi ci sono minigiochi. Ed anche modalità aggiunte come l'Arena, che è FANTASTICA. Quella proprio l'ho apprezzata tantissimo perché finalmente posso richiamare vecchi e nuovi nemici, il tutto in un atmosfera da Arena.

Oh, se non s'è capito, Cittadella per me è la migliore. Poi gli altri DLC sono estetici o con armi extra, il resto sta a voi capire se sono utili o meno.

Ed infine, l'argomento più impegnato e difficile.

E solo guardando quei colori, sapete bene di cosa sto parlando.
Dei finali.
Oh, i tanto odiati finali.
Ce ne sono quattro in tutto, vediamo se ricordo tutto bene:

Finale "Rosso" - Shepard decide di mettere fine distruggendo tutto ciò che è sintetico: razziatori sì, ma anche Geth ed IDA. Ricordate bene quel che vi ha detto er pampers: Tutto ciò che è sintetico. "Anche tu in parte sei sintetico" è ciò che dice in aggiunta. Con questa scelta decidiamo una purga completa, facendo tornare l'umanità ad una specie di tempo più retto su ciò che può fare una singola persona invece di farsi aiutare regolarmente da qualcosa d'elettronico. Suppongo che pure i Factotum se ne vadano a quel paese con questa scelta. Ed è definitivamente la scelta che Anderson probabilmente fa, visto lo strano "Flash" che vediamo. Shepard PROBABILMENTE muore, vi spiego dopo.

Finale "Blu" - Shepard decide di controllare tutti i razziatori, eliminando er pampers, e finendo per morire in un modo molto evidente nel processo visto che il suo "essere" viene assorbito in un macchinario (wow, fa molto Deus Ex!).La scelta che fa lo Zio Misterioso, visto che alla fine il suo obiettivo e quello. I razziatori decidono secondo ordine di Shepard di andarsene a quel paese, poi il resto sta al vostro omino se vuole rompere le scatole a tutti (Renegate) o semplicemente farli stare buonini (Paragon).

Finale "Verde" - Shepard decide di fondere organico con sintetico. Francamente, la cosa che voleva fare Saren. I Razziatori diventano in tutto e per tutto "buoni" e lasciano perdere di uccidere a suon di laserate la galassia. Forse perché vengono considerati tutti loro pari o superiori, dato che hanno raggiunto per loro "L'armonia totale". Tutti quanti sono una connessione, un po' come i Geth all'inizio della saga. Tutti diventano estremamente sapienti, funzionali, cooperativi. E' un finale aggiunto, quindi probabilmente messo lì per chi vuole un finale buono per davvero, se vogliamo evitare di considerare un problema o due. Ah, e Shepard muore. Di nuovo.

Finale "Fuck u all i quit"  - Shepard decide che non è suo dovere capire e comprendere i misteri del finale di ME 3 e lascia che il ciclo dei razziatori continui. Tanto abbiamo visto che le razze possono cavarsela, vero? VEEEERO?

Ora andiamo piano piano a finalizzare il perché questi finali son stati scelti e condannati all'inizio dell'uscita di ME 3. Ok, con solo i primi due finali e senza Extended cut (Compreso nell'edizione deluxe, non so in altri) le cose non sembrano molto...positive da vedere. O uccidi tutti o controlli il resto. E fin qui posso dire che, in effetti, le cose non volgono per il bene. Ma vorrei dire una cosa precisa sulla faccenda.

Cominciamo perciò ad accendere i fornelli

Ragazzi, Shepard è stato con noi per tre titoli. E' stato il nostro personaggio, il nostro personale idolo che può essere stato eroe, mascalzone o entrambi. Shepard ha però visto cose che nessuno può mai desiderare di vedere. E dipende anche di Shep in Shep, perché magari alcuni hanno visto la morte dei loro compagni, altri no. Altri possono aver visto Tali sotto la maschera (uh, molti attualmente!). Ma definitivamente tutti gli Shepard hanno visto gli orrori faccia a faccia dei razziatori, quindi dei collettori, poi è MORTO. E non è sicuramente una bella sensazione. Ha vissuto esperienze che, forse analizzando il suo caso, sono quelli che si vedono una volta sola. E qui si parla d'un analisi da "Mettiti nei tuoi panni" non da personaggio dei videogiochi. Sennò poi dobbiamo iniziare a sbattere dentro tante altre persone che, se viste nel profondo, magari anche loro hanno le loro turbe.

La Bioware ha cercato di rendere questa cosa maggiormente evidente con i nostri compagni che, di tanto in tanto, espongono il problema dell'esposizione prolungata da simili esperienze. Abbiamo la scelta di prenderla come vogliamo ovviamente, ma nessuno ed assolutamente nessuno può essere capace di sorvolare su simili esperienze dicendo "Heh, è stata una bella bella avventura". Neppure chi ha salvato capra e cavoli tre volte. Ma questo, di nuovo, è decisione del giocatore. 

E no, non appoggio la teoria dell'indottrinamento. Shepard per me può essere stato lucido, ma di un lucido perlomeno un po' disturbato.

Alla fine, parliamo dei finali. Ecco, mi preparo la sedia per la bomba sotto le chiappe: non penso che siano pessimi. Ora, almeno, non lo sono. Non sono perfetti, ma non fanno così schifo e NON rovinano l'intera esperienza del gioco. Il gioco in sé m'è piaciuto ASSAI. La difficoltà è ben calibrata, e chi vuole la sfida può gettarsi nell'Arena. 

Ma l'atmosfera è così dal primo titolo: anche se abbiamo salvato galassie ed universi, devono arrivarne altri. Devono arrivare FLOTTE d'incredibili esseri che non sappiamo combattere. Ed anche se raccogliamo davvero tante risorse di guerra e le condizioniamo al 100% di reattività, la situazione non è comunque delle migliori. C'è resistenza, ma è solo questione di tempo che con le loro vuvuzela potenziate questi bestioni possono far fuori tutti. 

Serve perciò una soluzione drastica. E per salvare veramente TUTTI, serve qualcosa di drastico. Ci sono giochi che per salvare il mondo, si decide qualcosa di drastico come Deus Ex HR. Ma è UN mondo, la terra. Qui si parla di salvare letteralmente TUTTO e TUTTI. E non sempre può finire con tu che torni su un cavallo dello spazio. 

Quel che voglio dire è: non tutte le storie finiscono per forza con il protagonista che sopravvive. Ed è vero che non è una cosa rara. Diavolo: se andiamo in giro anche in Multiplayer ed abbiamo una quantità di reattività assurda, vediamo Shepard sopravvivere dopo il finale rosso...per qualche secondo. Non è nemmeno detto che sia sopravvissuto per tutto il tempo. Può darsi che abbiamo visto solo i suoi ultimi respiri. Era già ferito gravemente quando è arrivato lì, un ulteriore esplosione e dio boia di macerie non possono che avergli dato il colpo finale di grazia.

Così, ho fatto l'unica cosa: ho fatto il finale verde. Quello perbuonista. Quello che alcuni possono definire l'indottrinamento universale, o semplicemente il finale ala Legion. O ancora, quello degli occhi verdi. 

Il rosso pure pare ragionato, ma manda tutti alla purga totale. Probabilmente della gente è VIVA grazie all'elettronica avanzata e sono in buona parte sintetici. Un genocidio di massa e la morte d'un amica nemmeno posso digerirlo.

Il blu è ragionevole, se però non consideriamo che esiste nell'universo QUALCOSA capace di ritorcerci il controllo contro. Fatevi il Leviatano e capirete.

Alla fine, tutti i finali sono un po' forzati e non prendono i desideri della gente. Ma per tutti e tre i titoli noi abbiamo fatto le decisioni PER LA GENTE, tanto vale fare quest'ultima.

L'extended cut ci da un ulteriore saggio della nostra scelta, con delle diapositive. Ulteriormente criticata, ma a me è piaciuta. Ehi, a voi è piaciuto Fallout? Come finiva? Con le diapositive. Va bene, la sua atmosfera era un'altra ma, almeno, le diapositive non fanno schifo. E' un modo come un altro di dire "Questa è la fine d'una trilogia" anche se deve comunque uscire il quarto che sarà completamente diverso e senza Shepard.

Quindi in ogni finale, ci da un bai bai.

E' davvero difficile dirlo, soprattutto con tutto internet con il vento contrario. Ma non disprezzo Mass Effect 3. La Bioware ha fatto uno sbaglio a farlo uscire ALL'INIZIO in questo modo, ma ora con tutte le aggiunte è un decente titolo. E non mi si venga a dire che le scelte di tutti e tre i titoli NON contano sul finale: CONTANO. Provate e finire il gioco con poche risorse di guerra e reattività al 50. Poi fatelo con tante risorse di guerra e reattività al 100. Vedrete che le cose cambiano. Ed ogni finale riflette bene come vogliamo risolvere la situazione a seconda delle nostre aspirazioni. 

Uff. Ho davvero finito? Probabilmente no, forse ho dimenticato qualcosa. Del resto, parliamo d'una saga che ha dato vita ad una GROSSA serie di dettagli, razze, ed altro ancora. E' meraviglioso: sembrava impossibile per un gioco iniziato nella nostra era videoludica, così difficile da apprezzare per la profondità dei dettagli. Ed è questo che ho davvero amato della serie, l'atmosfera e la profondità.

E sì, continuerò a dire che il finale di ME 2 è assurdo, ma mi piace per la sua assurdità. Un gigantesco scheletro robotico che viaggia nello spazio non fa altro che farmi cantare Gundam.

A presto!